Punta Ciarmetta e Sarsassi
16 Marzo 2019
Grand Chateau
22 Marzo 2019
Mostra tutto

La Madonnina Valle Roja

da Le Pilon

 

 

Martedì 19 Marzo 2019

 

Oggi con mio fratello Jello e con Marcello siamo in val Roja per andare a percorrere un selvaggio vallone famoso per il canyoling e precisamente la Bendola. Eravamo già passati di qui durante questa escursione ma percorrendo solo la parte bassa; oggi invece ci infiliamo in un sentiero che mi sempre incuriosito in quanto è un lunghissimo traverso sul lato sinistro orografico del vallone in direzione del Monte Toraggio e Pietravecchia. Il tracciato sale dapprima verso il Collet du Mont Agu e poco prima di quest’ultimo si stacca sulla sinistra per proseguire inizialmente su un percorso militare con tanto di muretti a secco e spalloni, poi infilandosi nel Bois Noir, una fitta pineta tra orridi e costoni, fino a raggiungere un colletto con un pilone votivo, la Madonnina.  Poco sopra a questa si trova la graziosa sommità del Le Pilon, dove il panorama si apre sul Toraggio e Pietravecchia e su tutto il vallone, prima precluso dal percorso quasi sempre nel bosco. La discesa avviene invece per il bel sentiero che porta diretto a Saorge ed è decisamente più breve che all’andata.

Si tratta di una escursione particolare che permette di visitare questo angolo selvaggio della Val Roja ed è indicato per chi vuole scoprire luoghi dimenticati lontani dai classici tracciati; benchè il sentiero è segnato e palinato nei punti essenziali è per niente frequentato e con un notevole sviluppo.

Avvicinamento: dalla strada della Val Roja si sale verso Saorge dal suo lato sud, quello nei pressi della nuove gallerie. Poco prima del paese si lascia l’auto in un tornante dove si stacca una sterrata che sarà quella percorsa al ritorno.

Itinerario: senza imboccare la sterrata si segue il sentiero (palina) che scende in direzione del torrente Bendola e lo raggiunge dopo un traverso verso est. Lo si passa sull’antico ponte in pietra per poi continuare sul sentiero che con numerose svolte sale il ripido versante in direzione del Collet du Mont Agu. Si raggiunge una nuova pista forestale che giunge dal Pont de Castou ma la si abbandona poco dopo nei pressi di un rudere svoltando a destra (palina). A circa 930 metri di quota e non lontani dal colletto si trova la palina che a sinistra indica la nostra meta. Il tracciato adesso è in piano per un lungo tratto, sbuca su un panoramico costone con vista sul vallone e passa sul versante sud al sole. Si continua sempre in piano e dopo aver superato un paio di valloncelli si prende un sentiero sulla destra, non segnato se non da un quasi invisibile segno giallo su una pianta, che sale deciso sul pendio sovrastante. Percorsi pochi metri sembra perdersi e fa pensare di aver sbagliato itinerario: invece poco sopra diventa dinuovo visibile e ben percorribile, raggiungendo un colletto tra due rocce sulla cresta sovrastante. Si continua sulla dorsale con numerose svolte fino a una palina che indica sulla destra la Basse de Cairè e a sinistra la nostra meta. Si prosegue quindi in piano e in leggera discesa entrando nel Bois Noir, una bella pineta che la si percorre a lungo raggiungendo un altro solare costone dove si trova una costruzione abbandonata. Qui giunge una forestale che la si segue fino al suo termine al colletto dove si trova il pilone della Madonnina. Tralasciando la sterrata che giunge dal Passo del Muratone si percorre un sentierino dietro il pilone che in breve raggiunge la panoramica cima del Pilon. Si ritorna quindi al pilone votivo per imboccare adesso il bel sentiero segnato e frequentato che scende nel Vallon de la Madonnina. Con numerose svolte si perde rapidamente quota fino a congiungersi con l’itinerario che proviene da Baragne. Si continua senza possibilità di errore avvicinandosi al torrente Bendola e dopo una piccola galleria nella roccia, di lì a poco si raggiunge il Pont de Castou. Qui giunge una strada sterrata che bisogna seguire fedelmente dapprima in leggera salita e passando nei pressi di alcune abitazioni si ritorna infine all’auto.

 

partenza

 

il ponte sulla Bendola

 

verso Saorge

 

in salita

 

vista sulla Pointe de Lugo e Cime d’Anan

 

bivio da prendere a sinistra

 

il Toraggio e Pietravecchia

 

sul sentiero

 

qui si prende a destra

 

colletto tra le rocce

 

si prende a sinistra

 

nel Bois Noir

 

la Madonnina

 

da Le Pilon

 

sentiero di ritorno

 

Pont de Castou

 

il vallone con in mezzo in primo piano la nostra cima

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com