Bivacco Rosazza
21 Luglio 2019
Col Bassac Derè
13 Agosto 2019
Mostra tutto

Colle della Mologna Piccola Valle del Lys

al Colle Mologna Piccola

 

 

Domenica 28 Luglio 2019

 

Oggi con Anto siamo nella valle di Gressoney e precisamente nel Vallone di Niel, sul versante sinistro orografico della media valle all’altezza di Gaby. L’escursione di oggi è una traversata tra due colli e precisamente tra il Col Chaparelle e il Colle Mologna Piccola, situati sulla lunga dorsale divisoria tra il Biellese e Val d’Aosta e percorsa dall’Alta Via Biellese. Il tratto interessato dalla nostra escursione non percorre la dorsale perchè rocciosa e impegnativa, ma traversa sul versante biellese su sentiero abbastanza impegnativo, non dal punto di vista tecnico ma perchè non molto segnato e in alcuni punti poco evidente. Onde per cui da percorrere assolutamente con buona visibilità e assenza di nebbie, peraltro molto frequenti su questo versante nel periodo estivo caldo e afoso. Il percorso sale per un selvaggio vallone poco frequentato per poi passare sul versante biellese, assolato e con un bel panorama verso sud e la pianura, infine in discesa percorre un bellisimo sentiero lastricato che è una vera opra d’arte. Molto bello il vallone di Niel e le sue borgate con numerso e bella case ristrutturate.

 

Avvicinamento: usciti a Pont Saint Martin dall’autostrada Torino-Aosta si risale la valle del Lys verso Gressoney fino a Gaby. Qui si svolta a destra in direzione di Chanton e Niel e si segue la strada che con numerosi tornanti sale fino a Gruba e Niel (parcheggio poco prima delle case).

Itinerario: da Gruba si prende il sentiero 6C che in piano porta al vicino vecchio ponte sul torrente Lazouney. Si lascia sulla destra l’Alta Via n.1 per proseguire su una ripida scalinata in pietra continuando sul bel sentiero che si inoltra nel bosco di larici. Si giunge al bivio con il sentiero 6D, quello che seguiremo fino al Col Chaparelle, mentre il 6C che prosegue a sinistra sarà quello di ritrono. Il tracciato adesso e meno battuto e con la vegetazione un pò più invadente ma il sentiero è sempre segnato e ben visibile. Si giunge uscendo dal bosco alle baite Turià dalle quali si risale il vallone che porta direttamente al colle. Si passa sul versante biellese e di lì a breve si raggiunge il punto più alto dell’escursione, il Passo Ambruse.  Si continua in traverso con alcuni saliscendi su una traccia che traversa lungamente verso nord, superando numerosi costoni e avallamenti passando a monte del Lago Razziale. Si raggiunge infine una ultima sella tramite una breve ma ripida salita sotto a un salto roccioso e di qui in breve ci si congiunge con il bel sentiero proveniente da Piedicavallo, poco sotto il Colle della Mologna Piccola. Raggiunto il colle si scende sul versante opposto su un magnifico sentiero lasctricato in pietra, che divalla dolcemente attraversando una pietraia per poi infilarsi nel bosco. Si giunge così al bivio sul tracciato di salita e per quest’ultimo si ritorna all’auto.

 

partenza

 

sul bel sentiero

 

in salita

 

il bivio tra andata e ritorno

 

il vallone di salita e il Col Chaparelle

 

in arrivo al colle

 

verso il biellese

 

il Col Chaparelle

 

arrivo al Passo Ambruse col Lago della Vecchia e il Monte Cresto

 

sul sentiero

 

il Lago Razziale

 

si giunge al Colle Mologna Piccola

 

al Colle Mologna Piccola

 

bellissimo sentiero di discesa

 

lastricato perfetto

 

Please follow and like us:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RSS
Follow by Email
error: Content is protected !!