Bivacco Rosazza
21 Luglio 2019
Mostra tutto

Col Bassac Derè Val di Rhemes

il Lago Goletta

 

 

Martedì 13 Agosto 2019

 

Oggi sono solo e per non forzare troppo il mio ginocchio un pò malandato decido di fare una gita con non troppo dislivello ma nello stesso tempo un pò in quota. Alla fine decido per il Lago Goletta nella Val di Rhemes. Raggiunto il bel lago glaciale non mi tengo però dalla tentazione di salire fino al sovrastante Colle di Bassac Derè, che mette in comunicazione con la Valgrisence. Il dislivello e la lunghezza dell’escursione sono così aumentati abbastanza. L’escursione sale dapprima al rifugio Benevolo per poi salire nel bel vallone parallelo al principale che si trova sotto la caratteristica Granta Parei. Qui si trova il bel lago Goletta coll’omonimo  ghiacciaio che si butta nelle sue acque e alla testata della valle il ben visibile Col Bassac Derè. Si passa dai verdi prati sottostante il rifugio ad un ambiente glaciale e con un ultimo tratto su una grande pietraia delimitata da imponenti pareti. Il percorso è sempre ben segnato e il sentiero ben percorribile anche nell’ultimo tratto benchè si riduce a traccia appena accennata. Il panorama si apre sul vicino Gran Paradiso e dal colle sui ghiacciai della Valghisence e precisamente della Grand Sassiere e Traversiere. Il ritorno avviene invece per il selvaggio sentiero che taglia in quota il ripido versante sinistro orografico della valle, passando sopra gli imponenti salti di roccia che caratterizzano questa versante. Questa antica traccia è stata ripristinata e segnata una decina di anni fa dai guardiaparco; essa passa per un loro casotto a forma di botte, attraversando profonde forre sotto a delle belle cascate.

Avvicinamento: da Aosta si segue la statale per Courmayeur e passata Saint Pierre si svolta a sinistra seguendo le indicazioni per la Valsavaranche e Val di Rhemes. Si sale a Introd e poco oltre si prende a destra per la nostra valle lasciando a sinistra la Valsavaranche. Si risale tutta la valle passando per Rhemes Saint Georges e Rheme Notre Dame fino al grande parcheggio nei pressi di Thumel dove termina la strada.

Itinerario: si risale la strada per poche centinaia di metri fino a Thumel dove inizia la bella mulattiera per il rifugio Benevolo. Senza possibilità di errore si seguono le indicazioni per il rifugio che si raggiunge in circa 1,30 ore. Dal rifugio si seguono le indicazioni per il Lago Goletta e il Col Bassac Derè scendendo alcuni metri per attraversare su un ponticello in legno il rio sottostante, Si sale adesso in direzione del ripido versante erboso che si supera con alcune svolte con tratti ripidi del sentiero. Si lascia a sinistra il tracciato per lil Truc Tsanteleina sbucando infine sul costone divisorio con la Comba Goletta. Si lascia a destra il sentiero di ritorno (indicazioni per Alpeggio Goletta sentiero 14A) seguendo adesso verso sinistra il costone che pian piano spiana e conduce nel grande avvallamento dove si trova il Lago Goletta. Lo si lascia alla propria sinistra e si continua sul tracciato segnato che si inoltra in ambiente glaciale tra pietra e sabbia. Si continua in direzione dell’evidente colle attraversando una pietraia arrivando così sotto l’ultimo ripido pendio. Lo si sale senza particolari difficoltà giungendo così al panoramico valico. Volendo in circa 40 minuti si può proseguire sulla sinistra su una traccia segnata che conduce sulla Becca Traversière. In discesa si ritorna sui propri passi fino al bivio a quota 2586, si segue adesso il 14A che divalla invece a sinistra in direzione della Comba Goletta. In breve si raggiunge l’alpeggio diroccato dell’Alpe Goletta e attraversato su un ponte in legno l’imponente torrente si continua spostandosi sulla sinistra in direzione di grandi versanti rocciosi. Si traversa con alcuni saliscendi diverse forre e profondi valloni giungendo così dopo un discesa e breve risalita il casotto a forma di botte dei guardiaparco. Si risalgono ancora pochi metri fino alla vicina palina e lasciato il sentiero che in salita porta al Col Bassac, da non confondersi con il Bassac Derè, si continua in traverso in direzione di un altro profondo avvallamento. Oltre questo il sentiero inizia a scendere deciso fino a raggiungere la strada sterrata di accesso al rifugio e di lì in breve il sottostante tracciato di salita. Tramite quest’ultimo si ritorna in circa 20 minuti a Thumel e all’auto.

 

partenza

 

uno sguardo sul Gran Combin

 

la valle con la Granta Parei

 

il rifugio Benevolo

 

il ghiacciaio della Galisia

 

arrivo al lago e sullo sfondo il colle

 

il Lago Goletta

 

al colle

 

uno sguardo al percorso salito

 

si passa sotto a belle cascate

 

tratto del sentiero

 

il casotto dei guardiaparco

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com