Cima di Bossola
22 Aprile 2019
Torre di Pramotton
1 Maggio 2019
Mostra tutto

Acceglio – Ussolo Valle Maira

arrivo al colle

 

 

Sabato 27 Aprile 2019

 

Oggi con Paolo siamo in alta Val Maira per una traversata sul versante sinistro orografico tra i borghi di Acceglio e Ussolo. Il percorso presenta un dislivello non eccessivo ed è tutto al sole per cui in questo periodo è l’ideale perchè la neve se ne va via prima. A dire il vero oggi ne abbiamo trovata ancora un pò salendo al Colletto Serasin, punto più alto dell’escursione ma non ha creato nessun problema. Il sentiero che parte alle spalle di Acceglio è ben evidente e segnato ma poi neanche a metà percorso prosegue in direzione di Lausetto e di Chiappera ed il nostro diventa meno battuto ed evidente. E’ sempre segnato con tacche giallo-bu ma in alcuni punti non si vede molto e bisogna fare attenzione a non perdere i segni. Nella parte alta invece sbuca sulla strada sterrata che da Colombata porta alle Grange Serri e diventa ben percorribile essendo poi segnato di recente anche con pali in legno. La discesa sul versante opposto segue il bel sentiero che porta alla borgata Vallone di Ussolo, dove in effetti abbiamo lasciato in precedenza un auto, e più in basso ad Ussolo. Alle Grenge Serri si trova un pulpito  piccola Madonnina con vista su Acceglio mentre un pò più a monte se ne trova un atra su un piccola cima senza nome ma chiamata Madunina. Nei pressi del Colletto Serasin si trova una quota, erroneamente confusa con la Punta Culour che invece si trova più a sud e più in basso, che merita una visita per il suo panorama su tutta la Val Maira.

Avvicinamento: si risale la Val Maira fino alla borgata Maddalene pochi chilometri sopra Prazzo superiore. All’uscita della frazione si trova sulla destra il bivio per Ussolo, lo si imbocca e si segue la strada che con numerose svolte sale a questa bella borgata. Volendo si può lasciare l’auto qui oppure salire ancora fino alla borgata Vallone dove termina la strada asfaltata, accorciando così un pò la discesa. Con la seconda auto si ridiscende al fondovalle e si continua sulla strada principale raggiungendo dopo pochi chilometri Acceglio, dove si parcheggia nell’ampio piazzale all’uscita del paese.

Itinerario: si passa tra le case per uno stretto viottolo sbucando sulla strada di accesso alle villette che si trovano dietro il vecchio borgo. Qui parte il nostro sentiero, palina per il Campo Base, che inizia a salire sul ripido versante alle spalle del paese. Si segue il tracciato segnato con tacche bianco- rosse e giallo-blu che passa nei pressi della Grangia Mongardino, ristrutturata e servita da una piccola teleferica, fino a un bivio sulla sinistra. Il sentiero principale svolta qui mentre il nostro prosegue diritto immettendosi in un valloncello. La traccia è evidente fino a quando ci si inoltra in una zona con alcuni praticelli e ruscelli dove diventa meno evidente e può confondersi con altre tracce di animali. Si fa attenzione a non perdere i segni giallo- blu che ci sono sempre anche se alcuni un pò sbiaditi, e si prosegue inoltrandosi in una pineta, Sbucati fuori il tracciato devia decisamente a sinistra, ovest, per portarsi fuori dal bosco e nei pressi dell’evidente costone superiore. Poco prima delle Grange Serri Sottano già situate sui pianori superiori e servite da una sterrata, se si vuole seguire il sentiero originale bisogna svoltare a destra e traversare poco al di sotto del costone passando tra alcune rocce. Si sbuca così più a monte alle Grange Serri di Mezzo. Altrimenti si sbuca alle precedenti grange seguendo poi la strada sterrata. Tramite quest’ultima si raggiunge il bivio a sinistra che sale verso le Grange Verzio e continuando diritti e in piano si raggiunge il grazioso pianoro dove si trovano le Grange Serri Soprano. Poco oltre si trova un pulpito con una piccola Madonnina con panorama su Acceglio; si continua sul tracciato che si perde un pò nei prati ma è segnato con dei pali in legno e con tacche bianco-rosse. Si passa nei pressi della Madunina, altra cima secondaria dove si trova un piccolo pilone votivo, e svoltando a sinistra si risale l’ultimo pendio che porta al Colletto Serasin. Sulla destra con una breve deviazione si raggiunge una quota senza nome con bella vista su tutta la Val Maira. Dal colletto si scende sul bel sentiero segnato che raggiunge un ripido pendio e traversando sempre verso sinistra conduce alle Grangette, già visibili precedentemente, dove si trova la ormai diroccata Capanna Ussolo. Si sbuca così sulla strada sterrata di accesso a delle baite ristrutturate e la si segue fino ad un colletto. Si tagli un tornate della strada e poco a valle si tralascia il sentiero a destra che scende diretto a Ussolo, lo si imbocca invece se si è lasciata l’auto a questa borgata. Continuando sulla sterrata si passa alle Grange Podio per poi abbandonarla e seguire il sentiero che scende diretto alle Grange Draio. Tagliando ancora una volta la strada si giunge infine alla borgata Vallone e all’auto.

 

appena partiti

 

Lausetto

 

Acceglio

 

qui si prosegue diritti

 

le Grange Serri lassù

 

sulla sterrata

 

vista sul Cervet

 

pulpito nei pressi di Grange Serri Soprano

 

verso il Colletto Serasin

 

arrivo al colle

 

 

 

la diroccata Capanna Ussolo

 

quasi all’auto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com