Rocca Reis

SnapCrab_NoName_2013-4-13_20-20-36_No-00

SnapCrab_NoName_2013-4-13_18-29-23_No-00Sabato 13 Aprile 2013

Finalmente il tempo sembra essersi messo al bello,con Carlo e Ivano decidiamo di andare in Ubay a Larche e poi si vedrà. La mattina è fresca per cui in quota la neve avrà gelato. Arriviamo al Colle della Maddalena e purtroppo di colpo siamo immersi in nube con raffiche di vento e nevischio; e dire che fina ad Argentera non c’era una nuvola. Facciamo allora dietro front e torniamo al Villaggio Primavera per salire alla Rocca Reis. Quest’anno l’innevamento è fuori norma,alla partenza ci sono ancora 80 cmm di neve. Seguiamo la strada che sale nel Vallone di Rio Forneris dove finisce a delle prese d’acqua. Rrisaliamo il ripido pendio di larici che in circa 200 metri di dislivello ci porta dove il vallone si apre ai Prati di San Lorenzo.

appena usciti dal pezzo ripido

appena usciti dal pezzo ripido

Questo luogo è molto bello anche in estate ma con questo innevamento è spettacolare; attraversiamo tutto il piano passando sotto il piccolo rifugio privato dei pescatori.

ai Prati di San Lorenzo

ai Prati di San Lorenzo

Seguiamo il vallone che inizia a salire e lasciando a sinistra l’itinerario per il Colle e la Testa del Ferro svoltiamo verso nord ovest per immetterci in un bel valloncello che porta dopo alcuni ripidi pendii al Lago del Gorgion Lungo,completamente coperto e invisibile.

Vero il Lago del Gorgion Lungo

Vero il Lago del Gorgion Lungo

Di lì in breve raggiungiamo la cima per l’ultimo ripido costone.

in cima

in cima

Purtroppo la cima è stretta con un bella cornice sul lato Ferriere e tira anche un bel venticello per cui dobbiamo scender di alcuni metri per riuscire a prepararci per la discesa.

Le Lose

Le Lose

Questa la effettuiamo per la Serra del Bal,il bellissimo e lineare costone che scende in direzione di Ferriere. La neve è splendida con due dire di farina sopra un manto duro che sembra un biliardo.

prime curve

prime curve

ampi spazi

ampi spazi

DSC03976 copiawtmk

Ivano

Ivano

Purtroppo in un batter d’occhio ci troviamo sull’ultimo pendio prima dei Prati di San Lorenzo e qui la neve inizia a cambiare,l’alta temperatura e l’esposizione in pieno sole fanno si che la neve è marcia e si sprofonda. In breve però raggiungiamo il ripido pendio in basso dove si riescono ancora a fare due curve discrete poi seguendo la strada ritorniamo senza fatica all’auto

Download traccia GPS

 

 

 

 

Rispondi

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com