Passo della Sommetta m.2197

tesinatesiVenerdi 8 Agosto 2014

Oggi decido con mio cugino Roberto di andare a fare un giro per funghi in valle Stura. Abbiamo notizie che escono in alto,a una quota di circa 1500-1800 metri e in pineta.

La nostra meta allora è Callieri,sopra i Bagni di Vinadio per la strada che porta a San Bernolfo. Di lì andremo nella pineta che imbocca il vallone di Tesina.

Arriviamo a Callieri che è relativamente presto e iniziamo la salita per il sentiero che indica Passi di Tesina. Entriamo subito in pineta ma per adesso funghi niente. Proseguiamo e ci troviamo in una zona con un terreno brutto,molte pietre e alta vegetazione,impossibile girare e cercare. Continuiamo allora sperando di trovare più in su un terreno più adatto. Giro gli occhi ed ecco che dal sentiero un bel porcino grande e sano sbuca da sotto un pino. Qui però c’è ancora molta vegetazione e troppe rocce; ci alziamo sempre di più finchè ci troviamo alla Capanna di Tesina a 1948 metri di quota,ormai troppo in alto e fuori dalla pineta.

Capanna di Tesina

Capanna di Tesina

Va beh..ormai visto che ci siamo decidiamo di proseguire e salire al Passo della Sommetta per poi ridiscendere nel selvaggio vallone della Sauma. Più in basso saremmo passati dinuovo in pineta e avremmo cercato lì.

Lasciato a sinistra il sentiero per il Passo di Tesina proseguiamo su una labile traccia che a volte sparisce ma ben segnata da segni bianco rossi e numerosi ometti.

bivio per Passo Tesina

bivio per Passo Tesina

Raggiungiamo così il bivio per il nostro colle lasciando a sinistra la traccia che sale al Passo del Bue.

in salita

in salita

vero il passo del Bue

vero il passo del Bue

Con un traverso in leggera salita raggiungiamo questo panoramico e erboso colle che è più una spianata erbosa che un colle vero e proprio.

verso il Passo Tesina

verso il Passo Tesina

Iniziamo a divallare sulla traccia del versante opposto e più in basso rientriamo in pineta. Iniziamo quindi a cercare abbandonando il sentiero che qui è diventato quasi una carrareccia e battiamo la bella pineta in discesa.

un simpatico incontro

un simpatico incontro

Purtroppo di funghi manco l’ombra se non alcuni pisacan; demoralizzati continuiamo la discesa raggiungendo la forestale che da Callieri porta verso San Bernolfo e il bivio per il rifugio del Laus. La seguimao in discesa finchè ritorniamo all’auto quasi a mani vuote.

Download traccia GPS

Rispondi

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com