Monte Grosso

GrossoSabato 29 Dicembre 2012

Oggi prima gita di Anto dopo la brutta frattura al polso. Viste le condizioni non ottimali della neve,dura e gelata,decidiamo di andare su questa panoramica cima delle Alpi Liguri. Il versante nord è insediato dalle piste di Garessio 2000,peraltro molto belle e impegnative,ma il nostro itinerario sale per il versante sud,verso il rifugio Savona,lontano dalle piste se non nel costeggiarle nella parte alta sul costone che porta in cima.

Lasciata l’auto nei pressi di una costruzione abbandonata (forse un ex albergo) 300 metri prima della Colla di Casotto provenendo da Garessio, seguiamo la forestale,tracciata da ciastristi e sci alpinisti nella bella e solare faggeta; lasciando alla nostra destra il Bric dei Giassetti e il Bric del Praietto sbuchiamo fuori dal bosco su un costone detto Costa Bruciata,in vista del malandato rifugio Savona.

sulla Costa Bruciata

sulla Costa Bruciata

Svoltiamo verso nord ovest e per facili pendii arriviamo in breve al Monte Berlino,sede di una diroccata costruzione arrivo di una seggiovia non più in uso. Il panorama si apre subito sul bel Monte Antoroto e a sud sul mare,con la Corsica in fondo,e a nord sulla catena valdostana.

Antoroto

Antoroto

Di qui l’itinerario è evidente,lungo il costone che fiancheggia gli impianti di risalita di Garessio 2000

il Monte Grosso in fondo a sinistra

il Monte Grosso in fondo a sinistra

Seguiamo il costone e su neve marmorea raggiungiamo un lembo di pista dello skilift più in quota del comprensorio.

sul costone

sul costone

Superato l’arrivo dell’impianto in breve ci portiamo sotto l’ultimo risalto che porta sull’antecima. Lasciati gli sci,si scende leggermente e si sale sulla cima vera e propria sulla quale, oltre al grande ometto di pietre, c’è una Madonnina in un incavo della roccia con tanto di preghiera.

L’Antoroto è lì a due passi col bel pendio nord,che avevo salito tempo addietro con gli sci da Valcasotto . Qualcuno sta salendo per il canale nord e un altro per il costone nord

pendio nord dell'Antoroto

pendio nord dell’Antoroto

Uno sguardo a due foto a tutto il circondario di montagne è d’obbligo

Cervino e Rosa

Cervino e Rosa

mare e Corsica in fondo a destra

mare e Corsica in fondo a destra

la valle che sale da Valcasotto

la valle che sale da Valcasotto

La temperatura non è delle più calde e poco dopo iniziamo la discesa seguendo le belle piste fresate che ci portano alla Colletta di Casotto e in breve all’auto

Download traccia GPS

 

 

 

 

2 Comments

  1. renato ha detto:

    Ciao boss vedo che sia a piedi che con gli sci riesci sempre ad inventarti gite nuove diverse dalle solite mete. I miei complimenti! ciao e Auguroni ad entrambi.

Rispondi

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com