Colle Est della Paur


Giovedi 4 agosto 2011

Il vallone della Valletta è un bellissimo vallone,compreso nel Parco Naturale delle Alpi Marittime,appartato e poco frequentato,probabilmente al fatto che la strada è chiusa con palina di divieto di transito già in basso appena fuori Aisone. Noi abbiamo trasgredito e siamo saliti in auto lo stesso,anche perchè partendo dal basso la parte alta del vallone è praticamente irraggiungibile in quanto bisogna aggiungere ai circa 1600 metrri di dislivello altri 600 e 4,5 km di strada.

Sella Pinet

 

Arrivati al Pinet ,palina,la carrareccia diventa sentiero e un cartello del Parco indica l’inizio del sentiero,molto bello e panoramico che porta in circa 1 ora al lago sottano della Valletta.

 

verso il lago sottano della Valletta

 

 

vista verso il vallone

Proseguendo su sentiero che purtroppo a causa dei pochi passaggi si sta gradualmente rovinando si arriva al bivio per il lago soprano della Valletta. Abbiamo proseguito invece a sinistra per il colle,di qui il lago si vede ugualmente bene.

 

 

 

il lago soprano della Valletta

 

Dal colle la vista inizia a spaziare e il sentiero sempre bello con alcuni saliscendi si porta nella comba verso la Paur,bellissima con tanti piccoli laghetti. superata una balza di rocce si scavalca un altro colletto e proseguendo sulla balconata che ci permette di vedere i laghi del Sella e il rifugio Livio Bianco,raggiungiamo l’ultimo pendio che porta al collle.

laghetti della Paur

 

 

laghi del Sella e vallone Meris

 

 

il colle Est della Paur

 

Il monte Matto la fa da padrone e la Rocca la Paur la lasciamo sulla nostra testa,salirla è impegnativo e la roccia non sempre buona. Abbiamo incontrato diversi escursionisti stranieri che fanno la traversata Livio Bianco-Questa sia in un senso che nell’altro

Monte Matto

Non ci resta che scendere il lungo cammino e dal colle della Valletta in completa solitudine

Download traccia GPX

Rispondi

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com