Cime de la Nauque

Martedì 20 novembre 2012

La meta di oggi era la Cima Mangiabo ma poi spunta fuori un’altro nome “Cime de la Nauque”…e così ritorniamo nella vallée de la Roya.Raggiungiamo in auto un paesino davvero molto carino:Granile.

Granile

la chiesetta

Forse abitarci non sarebbe così carino boh!dipende..ma qualcuno che ci vive tutto l’anno c’e’!!E lo incontriamo! Non so quanti anni abbia ma e’ molto anziano.Parla italiano.Ci racconta che quando era piccolo c’era la scuola a Granile.Erano in quattordici a frequentarla e studiava italiano.Granile a quel tempo era ancora in Italia.La cime de Nauque la conosce molto bene.”Conosce ogni pietra”ci dice.Era un cacciatore.Dopo aver chiaccherato un po’ salutiamo questo signore e iniziamo la nostra passeggiata.Una palina ci indica la direzione da prendere.

Seguiamo un sentiero  molto panoramico

sul sentiero

e dopo aver toccato il Mont Bonsapé arriaviamo alla grangia Gauron.

Grange Gauron

Da qui attraversiamo un bellissimo bosco( niente porci 🙁 uffi!) e arriviamo al Pas de la Tronchée.

Il sentiero per la Cime de la Nauque non e’ indicato.Peccato perche’ dalla punta il panorama spazia dal mare al Monte Rosa! Ci sono degli ometti ogni tanto ma comunque bisogna seguire tutta la dorsale.E’ davvero un luogo magnifico!

sulla dorsale

verso il mare

il Bego

Rocca dell’Abisso

il mare

Download traccia GPS

Rispondi

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com