Cima di Vermeil m. 2778 e Cima della Lombarda m.2800

screenshotscreenshot 2Sabato 18 Luglio 2015

Sempre gran caldo. Oggi decidiamo insieme a Ivana,Gianfri e Franco di andare in quota,almeno per avere un pò più di refrigerio. La nostra scelta cade nella zona del Colle della Lombarda,nel vallone di Sant’Anna di Vinadio sulla strada che porta a Isola. Lasciamo l’auto proprio al colle a 2350 metri di quota.

Il nostro itinerario prevede un anello che raggiunge Isola 2000,sale al Passo del Lupo e rientra al colle della Lombarda attraverso l’omonima cima. Dal colle partiamo scendendo alcuni metri sulla strada asfaltata sul versante francese fino a incontrare la palina 99 che a sinistra indica il nostro sentiero.

partenza sentiero

partenza sentiero

Questa traccia ben segnata taglia dapprima in piano e poi in leggera discesa il versante della Cima della Lombarda e Vermeil per portarsi sulla verticale della bella/brutta ( dipende dai punti di vista) stazione sciistica.

verso isola 2000

verso isola 2000

sopra la stazione di sci

sopra la stazione di sci

Superata una zona in mezzo ai pali degli skilift e seggiovie sbuchiamo su una pista da sci che seguiamo per un tratto fino ad un’altra palina che indica la Bassa del Drous e lago di Terre Rouge e il nostro Passo del Lupo.

P1070968 copiaImboccato questo bel sentiero iniziamo la salita che ci porta nella conca sotto il maestoso Malinvern sede di alcuni laghetti e del più grande lago di Terre Rouge. Poco prima di questo si stacca a sinistra il sentiero per il passo del Lupo lasciando a destra quello più frequentato per la Bassa del Drous.

lasciamo Isola 2000

lasciamo Isola 2000

il Passo del Lupo

il Passo del Lupo

Raggiunto un laghetto affrontiamo l’ultimo ripido pendio che ci porta al colle. Di qui la vista si apre sul sottostante e lungo vallone di Rio Freddo con il bel rifugio Malinvern là in fondo.

vallone di Rio Freddo

vallone di Rio Freddo

Ero già stato qui con gli sci circa 3 anni fa durante il Giro del Malinvern. In inverno si passa per il ripido canale del versante italiano mentre in estate una labile traccia,benchè segnata,scende diretta nel vallone in direzione del rifugio superando alcuni saltini di roccia che richiedono attenzione. Oggi noi invece seguiamo la bella mulattiera che verso sinistra taglia il ripido versante della Tete de la Combe Grosse per portarsi nella conca tra la cima di Vermeil e la Cima della Lombarda.

uno sguardo alla Rocca la Paur

uno sguardo alla Rocca la Paur

piccolo di camoscio

piccolo di camoscio

il Malinvern in primo piano

il Malinvern in primo piano

La mulattiera militare qui diventa sentiero e sale ripido sull’assolato versante della Cima di Vermeil fino a un colletto. Di qui in due minuti siamo su questa cima.

dalla Vermeil

dalla Vermeil il Colle della Lombarda

la Cima della Lombarda dalla Vermeil

la Cima della Lombarda dalla Vermeil

Il sentiero tagliava sotto la cima e si portava in leggera discesa sul pendio della Lombarda. Noi invece dalla cima seguiamo la facile cresta che porta al passo della Peania,dove sale una traccia segnata in rosso che si stacca dal sentiero percorso inizialmente dal colle della Lombarda,e di qui in breve siamo in cima alla Lombarda dove si trova un bel crocifisso in ferro battuto.

sulla Cima della Lombarda

sulla Cima della Lombarda

arrivo in cima

arrivo in cima

La giornata continua a essere bella e limpida anche se in basso verso la pianura iniziano a formarsi le prime nubi temporalesche.

l'Argentera fa capolino là in fondo

l’Argentera fa capolino là in fondo

Stranamente non c’ anima viva qui nonostante la vicinanza del frequentato Colle della Lombarda. Dopo un lunga pausa iniziamo la discesa sul sentiero,o meglio traccia nella pietraia,segnato con bolli gialli che scendono diretti sul costone in direzione del colle

discesa dalla Cima della Lombarda

18 discesa dalla Cima della Lombarda

Più in basso le pietre lasciano il posto ai prati e in breve ritorniamo al colle  e all’auto.

Traccia GPS

 

2 Comments

  1. maxdam2008 ha detto:

    la traccia GPX non si può scaricare, il file sull’host è stato cancellato 🙂

Rispondi

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com