Bric la Piata
4 dicembre 2011
Monte Aver
9 dicembre 2011
Mostra tutto

Cima delle Manse

Giovedi 8 Dicembre 2011

Oggi è festa e la giornata è bella.Con Nadia e Carlo decidiamo di andare in valle Stura. Il meteo dava però ancora vento forte da nord ovest con foenh. Ma….in effetti arriviamo a Vinadio e la temperatura è 10 gradi con vento forte; non si sono sbagliati. Dove andiamo allora…tanto vale fare una gita non molto lunga e a sud che la neve dovrebbe mollare un pò e non esserci troppa crosta. Con stupore andando verso il colle della Maddalena la temperatura si sta abbasssando e sembra non ci sia troppo vento. Arriviamo al parcheggio a Le Pontet,dopo il colle e zero vento e -3 gradi….perfetto.

Increibile ma la giornata qui è tranquilla e iniziamo con gli sci a spalle a risalire il vallone dell’Oronaye.

appena partiti

Alcune persone salgono sul lato sinistro orografico perchè è innevato ma in salita non è il massimo perchè bisogna fare un lungo traverso. Da questa parte si portano gli sci per circa 20 minuti ma almeno c’è il sentiero. Arriviamo nella comba sotto la nostra cima dove si dividono gli itinerari per l’Oronaye e il colle di Gipiera e il sole inizia a scaldare un pò,la temperatura è perfetta e niente vento.E’nevicato circa 5 cm ed ha aggiustato la neve perchè l’ha ammorbidita un pò altrimenti sarebbe troppo dura.

l'Oronaye a sinistra

la nostra meta

Continuiamo a salire in direzione nord finche arriviamo sotto il pendio finale della cima; normalmente si sale sulla destra al colle di Villadel e poi per dorsale in punta ma questa volta saliamo diretti verso la cima perchè il colle di Villadel è difeso da una cornice abbastanza accentuata. Il pendio è abbastanza ripido ma la neve è bella e sicura,non ha fatto lastroni qui. Arriviamo sulla cresta che divide la Cima delle Manse dalla Tete de Platasse e in breve siamo in punta.

arrivo in cresta

l'ultimo pezzo

dalla punta

La giornata è splendida senza vento e il panorama verso la val Maira grandioso. Si vede bene persino il gruppe della Castello-Provenzale. Dopo una tranquilla pausa iniziamo la discesa sull’itinerario di salita.

prime curve

La neve è bella,anche se a sud quei 5 cm caduti sono ancora farina su fondo duro.

ripidi pendii

nella parte mediana

In basso ci teniamo a sinistra e,anche se è un lungo traverso,riusciamo afare ancora due belle curse su neve primaverile perfetta fini all’auto

Download traccia GPS

Rispondi

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com